Botox durante l’allattamento al seno

Le iniezioni di Botox sono utilizzate da entrambe le celebrità e dai comuni per mantenere la pelle giovane e sana. Le iniezioni di Botox sono derivate da una tossina batterica mortale, ma presentano piccole quantità di tossine che presentano rischi minimi per la salute quando vengono somministrati correttamente. Tuttavia, alcune persone sono in attesa di utilizzare il trattamento – e ci può essere ancora più preoccupazione da una madre che sta allattando.

Uso di Botox

Botox ha sia applicazioni cosmetiche che medicinali. Molti lo usano per paralizzare i muscoli sul viso che causano le rughe per svilupparsi. Questa paralisi può durare per diversi mesi, diminuendo l’aspetto delle linee sul viso. Le iniezioni vengono utilizzate anche per il trattamento del dolore al collo, dello spasmo muscolare, degli occhi pigri, delle palpebre, della rigidità muscolare, della sudorazione eccessiva di sudorazione e di emicranie croniche, secondo la Mayo Clinic.

Benefici

Per gli individui che soffrono di spasmi e dolori muscolari, le iniezioni possono offrire sollievo dal dolore e dal disagio, consentendo la funzione motoria indolore in vari punti del corpo. Botox può facilitare la gravità di un occhio pigro, che può essere socialmente scomodo e impedire la visione. Le emicranie debilitanti che sono croniche in natura possono essere sollevate, rendendo più facile per voi la funzione nella vostra routine quotidiana. Cosmeticamente, le iniezioni possono aiutare a guardare più giovane diminuendo l’aspetto delle rughe.

rischi

Diverse reazioni e rischi possono svilupparsi quando viene somministrata un’iniezione Botox, anche se nella maggior parte dei casi sono minori e vanno via nel tempo. Questi includono dolore e lividi al sito di iniezione, arrossamenti, mal di testa, nausea, prurito e sudorazione aumentata, secondo la Mayo Clinic. C’è anche un rischio che la tossina possa diffondersi in altre parti del corpo, che possono influenzare potenzialmente un bambino in allattamento.

effetti

Secondo BabyCenter.com, la gravidanza o l’allattamento al seno possono cancellare la necessità di trattamenti di Botox. Il tessuto facciale in donne in gravidanza tende a diventare più grasso, riducendo la visibilità delle linee.

Expert Insight

Anche se non esiste alcun rischio noto per i bambini se una madre in allattamento riceve un’iniezione di Botox, la limitata ricerca disponibile sul tema dovrebbe essere un deterrente per molte madri. I guadagni minimi non superano i rischi potenziali e fino a quando non sono disponibili ulteriori studi per dipingere un quadro completo degli effetti di Botox sui neonati, è meglio sbagliare dal lato della cautela.