Diarrea dopo una sezione c

Il parto, sia attraverso una sezione cesarea o vaginale, è strettamente associato all’incontinenza, sia urinaria che fecale. La diarrea è leggermente meno comune tra le donne che hanno una sezione C, ma si verifica per una serie di motivi. Secondo la ricerca riportata nella rivista “Obstetrics & Gynecology”, il 38 per cento delle donne in un grande studio ha riportato l’inizio dei problemi di diarrea dopo una sezione C. È una condizione imbarazzante, ma non dovresti mai esitare a parlare con il tuo ostetrico, perché in molti casi il trattamento è facile e altamente efficace.

Diarrea e Incontinenza Fecale

La diarrea è quando si hanno movimenti intestinali frequenti e allentati, ma una condizione strettamente correlata comune dopo la gravidanza è l’incontinenza dell’intestino. L’incontinenza fecale o anale è quando si escludono sgabelli o gas o quando si ha frequenti urgenze, anche se non esiste una perdita effettiva, perché i muscoli dell’ano e del retto non possono controllare il passaggio degli sgabelli. La diarrea può causare incontinenza fecale.

Problemi di gravidanza

Gli Istituti Nazionali di Salute riferiscono che molte donne chiedono la consegna della sezione C perché credono di evitare problemi di incontinenza, ma l’agenzia dice che non esiste alcuna prova concreta che i Cesareani forniscano questa protezione. Piuttosto, l’esperienza di diarrea o incontinenza delle donne può essere correlata a un certo numero di fattori, come quanto tempo hanno spinto durante il lavoro e per quanto tempo il loro lavoro è andato avanti prima di avere una sezione C, così come altri fattori generalmente associati alla gravidanza. La gravidanza pone una grande pressione sul pavimento pelvico e alcune donne provano il prolasso dell’organo – il fallimento dei muscoli per mantenere un organo al suo posto normale – e l’incontinenza di stress come risultato.

Diarrea dopo la nascita

Nella “consegna cesareo su richiesta materna”, l’agenzia federale per la ricerca e la qualità sanitaria ha riportato una ricerca su un piccolo campione di donne in cui quasi il 4 per cento delle donne che hanno pianificato la loro sezione elettiva e non ha avuto lavoro hanno continuato a provare la diarrea. Quasi il 6 per cento delle donne che avevano sezioni C di emergenza, dopo qualche prova del lavoro, svilupparono l’incontinenza anale. Nell’indagine “Ascolto alle madri” condotta da Connections di nascita, più donne con sezione C hanno riportato problemi intestinali rispetto alle donne che hanno ricevuto vaginali. Secondo la rivista “Urogynecology Journal Internazionale” e la rivista “Disfunzione del pavimento pelvico”, essere in sovrappeso, spingendo per almeno due ore e precedentemente in stato di stitiche sono fattori di rischio per l’incontinenza fecale postpartum non importa come una donna trasporta.

antibiotici

Un altro motivo per cui la diarrea delle donne dopo una sezione C è dovuta agli antibiotici che vengono somministrati prima e dopo l’intervento chirurgico. Prima di una sezione C, le madri aspettative ricevono antibiotici per ridurre il rischio di infezione. Quasi tutti gli antibiotici possono causare diarrea. Questo è perché distruggono l’equilibrio tra i batteri buoni o vantaggiosi e batteri nocivi. Distruggendo entrambi i tipi di batteri mentre cercano di combattere le infezioni, gli antibiotici possono consentire ai batteri resistenti all’antibiotico di crescere fuori controllo. Producono tossine che danneggiano le pareti dell’intestino e causano infiammazioni. Inoltre, è possibile ricevere ulteriori antibiotici dopo la sezione C se hai subito una lesione intestinale. Anche se rare, possono verificarsi perforazioni e ustioni da strumenti chirurgici. Il trattamento richiede ulteriori antibiotici, che aumenta il rischio di diarrea.

Trattamento della diarrea

Se hai difficoltà persistenti nel controllare i movimenti intestinali, contatta il tuo medico curante. Dovresti essere esaminato per escludere qualsiasi malattia che potrebbe causare la diarrea. Una volta che hai eliminato una condizione più grave, esistono diverse opzioni per controllare il problema, ridurre la frequenza degli sgabelli e migliorare la loro coerenza. Il medico può prescrivere un lassativo in forma di bulk e ogni giorno può assumere integratori di fibre. Inoltre, la loperamide cloridrato, trovata nei farmaci over-the-counter come l’Imodium, può aumentare il tempo di transito delle viscere. Questo permette agli sgabelli di assorbire più acqua e diventare più forti. Il medico può anche mettervi attraverso la sensibilità rettale e la formazione di resistenza anale dello sfintere.