Effetti di bulimia a lungo termine

Bulimia nervosa è un disturbo alimentare che porta ad episodi di binge eating seguito da spurgo per sbarazzarsi di cibo in eccesso. La pulizia può coinvolgere il vomito auto-indotto, l’esercizio estremo o l’abuso di lassativi o di altri farmaci nel tentativo di compensare il consumo binge. Senza trattamento, la bulimia può causare conseguenze devastanti per la salute del sistema digestivo e di altri organi. In alcuni casi, la bulimia può essere pericolosa per la vita.

Problemi dentali e bocca

Le persone con bulimia che purificano attraverso il vomito auto-indotto sono a maggior rischio per la deformazione dei denti e la malattia delle gengive. L’esposizione ripetuta agli acidi dello stomaco può erodere lo smalto dei denti, scolori i denti e causare infiammazioni gengive croniche. Il vomito, l’abuso lassativo e l’esercizio eccessivo possono anche causare disidratazione e bocca secca, che promuovono il decadimento dei denti e la malattia delle gengive. Le persone con bulimia di lunga durata inoltre sviluppano comunemente gonfiore delle ghiandole salivari, causando guance gonfie.

Disturbi digestivi

Il vomito auto-indotto e l’abuso lassativo possono causare una serie di effetti negativi sul sistema digestivo. Il vomito cronico può irritare ed erodere la fodera dell’esofago, il tubo che porta cibo dalla bocca allo stomaco. L’esofago può sanguinare o strappare, e il reflusso acido è comune. Il sanguinamento dell’esofago può influenzare i movimenti intestinali, portando allo sgabello scuro e catrame. Il sanguinamento rettale può verificarsi perché le persone con bulimia tendono ad avere una grave stitichezza, in particolare quando si abusano dei lassativi. Le ulcere dello stomaco, lo svuotamento lento dello stomaco e l’infiammazione del pancreas, chiamata pancreatite, sono altre possibili complicanze digestive della bulimia.

Periodi irregolari

La bulimia può influire sul rilascio di ormoni che regolano il ciclo mestruale. Circa il 50 per cento delle donne con bulimia provano periodi irregolari o assenti, riportano gli autori di un articolo di revisione del 2003 in “Primary Care Companion al Journal of Clinical Psychiatry”. Dal momento che l’ormone riproduttivo aiuta a mantenere la resistenza ossea, le donne con bulimia che hanno periodi persistenti irregolari sono a maggior rischio per ossa deboli o fragili, una condizione nota come osteopenia – un precursore dell’osteoporosi.

Rene e danni al cuore

Ripetuti episodi di binge eating e spurgo possono danneggiare il cuore e reni. La disidratazione cronica a causa di bulimia ha aggiunto stress ai reni e, in gravi casi, può portare a insufficienza renale. Anche senza grave disidratazione, le persone con bulimia sono inclini a disturbi elettrolitici nel sangue. Gli elettroliti, come il potassio, sono sostanze che aiutano a controllare la contrazione muscolare in tutto il corpo, anche nel cuore. I livelli di elettroliti possono oscillare a causa di episodi di spurgo o dovuti a danni renali sottostanti. Se i livelli di potassio, in particolare, diventano troppo alti o troppo bassi, possono verificarsi ritmi cardiaci anormali. Questi ritmi cardiaci possono infine diventare minacciosi di vita e causare il cuore a smettere.

Anche se la bulimia può causare una vasta gamma di complicanze, la maggior parte di questi può essere prevenuta, trattata e persino invertita. La ricerca di cure mediche presto nel corso della malattia notevolmente diminuisce il rischio di effetti a lungo termine sulla salute. Se tu o una persona amata si combatte con un disturbo alimentare, rivolgiti al proprio medico nel più breve tempo possibile.

Cercando assistenza medica