Posso mangiare formaggio di capra se il mio bambino è allergico al latte?

L’allattamento al seno è un metodo comprovato per fornire al tuo bambino una nutrizione sana e sicura durante i primi mesi di vita. Tuttavia, le madri nuove dovrebbero evitare alcuni alimenti, come i prodotti lattiero-caseari, quando allattano i loro neonati, perché causano l’infanzia o le reazioni allergiche più gravi. I neonati con allergia ai prodotti lattiero-caseari reagiranno alla ricezione di una o più delle proteine ​​del latte comune, come la caseina o il siero di latte, attraverso il latte materno della madre. La maggior parte delle allergie di latte standard sono ai prodotti di latte vaccino, ma un neonato con allergia al latte potrebbe anche reagire a latte di soia o capra o prodotti da essi prodotti.

Allergie e allattamento al seno

L’allattamento al seno è riconosciuto come un mezzo per aiutare i bambini a sviluppare un forte sistema immunitario. Non tutte le allergie possono essere evitate, e se il bambino ha allergie a determinate sostanze alimentari, può reagire a queste sostanze presenti nel latte materno della madre. Quando si sospettano allergie infantili, il pediatra probabilmente ti consiglierà di evitare quegli alimenti che sembrano causare problemi per il tuo bambino. Può anche effettuare delle analisi della pelle o del sangue per determinare esattamente quali sostanze causano problemi al bambino.

Allergie al latte infantile

Le allergie infantili al latte e ai prodotti lattiero-caseari sono generalmente causate dalle proteine ​​del latte, piuttosto che dal lattosio. Ciò significa che virtualmente qualsiasi prodotto contenente queste proteine, in particolare la caseina e il siero di latte, può causare sintomi di allergia. Il latte ei prodotti lattiero-caseari provenienti da pecore e capre possono anche causare una reazione allergica, secondo il personale della Clinica Mayo. Alcuni bambini con allergie al latte sono anche allergici ai prodotti a base di latte di soia. L’allergia al latte è una delle più comuni allergie alimentari tra i bambini e la maggior parte supera l’allergia nei primi tre anni di vita.

Sintomi e opzioni di trattamento

I sintomi delle allergie al latte materno variano a seconda della gravità dell’allergia. Sintomi di una grave allergia del latte possono apparire in pochi minuti di consumo del latte materno con tracce di proteine ​​del latte, altri sintomi possono richiedere più tempo per svilupparsi. I sintomi di allergia al latte includono tipicamente orticaria, sospiri e vomito. Possono verificarsi anche eruzioni cutanee, occhi acquosi, starnuti e altri sintomi gastrointestinali. L’opzione migliore è per la madre che allatta al seno per evitare di consumare prodotti contenenti proteine ​​del latte. Questo include tutti i prodotti lattiero-caseari provenienti da mucche, ovini o caprini, compreso il formaggio di capra. Se le proteine ​​del latte vengono inavvertitamente ingerite e passate al bambino attraverso il latte materno, il medico può raccomandare un antistaminico per il bambino. Le reazioni anafilattiche gravi richiedono un trattamento medico immediato.

Altri prodotti alimentari

Le proteine ​​del latte si trovano negli alimenti trasformati così come nei prodotti lattiero-caseari, in modo che i genitori dei neonati allergici al latte devono controllare attentamente le etichette nutrizionali su prodotti quali cereali, prodotti da forno e carni trasformate. Evitate che l’elenco di caseina o siero di latte come ingrediente. I neonati con allergie al latte possono anche avere allergie ad altre sostanze, come le arachidi, le soia o le uova. Le madri di cura dovrebbero evitare di mangiare queste voci se il neonato presenta reazioni allergiche dopo aver consumato latte materno contenente tracce di questi alimenti.