Restrizioni di dieta della chemioterapia

La chemioterapia viene usata per curare il cancro distruggendo le cellule cancerose, ma può indebolire il sistema immunitario del tuo corpo allo stesso tempo. Una dieta neutropenica può essere raccomandata per prevenire l’infezione, ma la ricerca pubblicata in “Cancer Nursing” nel 2013 non ha trovato una riduzione delle infezioni con questa dieta. La American Cancer Society raccomanda una dieta equilibrata ricca di proteine, carboidrati, grassi, acqua, vitamine e minerali. La dieta può anche aiutare a alleviare diversi effetti collaterali spiacevoli della chemioterapia.

La Dieta Neutropenica

Normalmente il sistema immunitario è in grado di combattere i batteri trovati negli alimenti. La chemioterapia può indebolire il tuo sistema immunitario, che può portare a infezioni pericolose. Una dieta neutropenica evita gli alimenti contenenti batteri nocivi. Gli alimenti evitati comprendono frutta e verdura cruda o cruda, carne rara, pesce, uova, noci crudi, latticini non pastorati, yogurt, tè freddo e tè da sole. I bar di insalata, come quelli trovati nei ristoranti, non sono inclusi nella dieta neutropenica. Uno studio pubblicato in “Cancer Nursing” ha esaminato i benefici di una dieta neutropenica. I ricercatori hanno scelto i partecipanti che hanno ricevuto la chemioterapia e hanno indebolito i sistemi immunitari. Questi individui hanno seguito la loro normale dieta o una dieta neutropenica. I ricercatori non hanno trovato alcuna differenza nel numero di infezioni tra i due gruppi.

Raccomandazioni dietetiche durante la chemioterapia

La American Cancer Society consiglia di mangiare buone fonti di proteine, grassi, carboidrati, acqua, vitamine e minerali. Questi alimenti danno al tuo corpo le sostanze nutritive necessarie per combattere il cancro. I cibi consigliati comprendono pesce, pollame, uova, latticini, olio d’oliva, semi di lino e un sacco di frutta e verdura, nonché cereali integrali, tra cui quinoa, riso bruno, pane e cereali. È inoltre importante ricordare di gestire in modo sicuro il cibo. Lavare le mani con acqua calda e saponata per 30 secondi è fondamentale per prevenire la malattia alimentare. Utilizzare un coltello e un tagliere separati per cibi crudi e cotti. Il manzo, la carne di maiale, il vitello e l’agnello devono essere cotti a 145 gradi Fahrenheit, mentre le carni macinate devono essere cotte a 160 gradi Fahrenheit. Il pollame deve essere cotto a 165 gradi Fahrenheit.

Diarrea e costipazione

La diarrea e la stitichezza sono due effetti secondari spiacevoli della chemioterapia che la dieta può aiutare a gestire. Se soffre di una grave diarrea, può essere necessario un farmaco, ma anche cibi come riso bianco, melaccia di avena, farina d’avena e pane tostato bianco possono anche aiutare. Cibi salati, come cracker e pretzelle possono aiutare a sostituire gli elettroliti persi come il sodio. Bere succhi di frutta come albicocche, pesche e nettari di pere possono aiutare. Ricordatevi di bere molta fluidità pure. Se si verifica una stitichezza, può aiutare a mangiare alimenti contenenti fibre, come farina d’avena, molluschi, cereali integrali, quinoe e riso.

Nausea, bocca secca e povera appetito

Puoi combattere la nausea mangiando pasti piccoli e frequenti e scegliendo cibi dolenti e inodori. Alcune idee includono zuppa di tagliatelle di pollo, uova strapazzate e pane tostato. Gli alimenti con lo zenzero possono anche aiutare la nausea. Se soffri di bocca secca, può essere utile aiuto a frullati, zuppe calde, yogurt o purè di patate. Aggiungere latte, brodo, salse o sugo agli alimenti. Un’altra idea è quella di congelare uva, cantalupo, pesca o anguria da mangiare. I soggetti sottoposti a chemioterapia possono anche provare una mancanza di appetito, quindi provate a scegliere i vostri cibi preferiti. Bere calorie calde denso può essere una scelta migliore di acqua potabile o caffè, che contiene poche calorie.