Sintesi della disidratazione nei lipidi

La sintesi di disidratazione è il processo di fabbricazione di una molecola più grande dai blocchi di costruzione più piccoli rimuovendo due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno – i componenti chimici dell’acqua. I lipidi sono grassi, nel corpo i lipidi comuni includono trigliceridi – grassi alimentari e di stoccaggio – e fosfolipidi, che formano membrane cellulari. Produi i tuoi grandi lipidi biologici attraverso la sintesi di disidratazione.

Come una classe di trasformazioni chimiche, le reazioni di sintesi della disidratazione sono incredibilmente comuni, in particolare nella biochimica. Il tuo corpo ha un’ampia varietà di processi metabolici che coinvolgono la costruzione di molecole più grandi di molecole precursori più piccole, molti dei quali procedono attraverso la sintesi di disidratazione. Durante una sintesi di disidratazione, due molecole più piccole collettivamente perdono due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno. Nel processo, le molecole più piccole formano nuovi legami tra loro, spiegano i dottori. Reginald Garrett e Charles Grisham nel loro libro “Biochimica”.

I trigliceridi sono una classe importante di lipidi o grassi. Questi sono i tipi di lipidi che si assumono quando si consumano grassi nel cibo, ma sono anche i lipidi che si conservano in tessuto adiposo o grasso. I trigliceridi sono costituiti da una spina dorsale chimica costituita da una molecola di glicerolo, simile alla struttura dell’alcol. Il trigliceride contiene anche tre catene lunghe di carbonio e idrogeno, ognuna delle quali ha due atomi di ossigeno collegati ad una estremità. Queste molecole lunghe sono chiamate acidi grassi. Quando una pianta o un animale produce il trigliceride, collega ciascuno degli acidi grassi al globulo di glicerolo attraverso la sintesi di disidratazione.

Un’altra importante classe di lipidi nel tuo corpo sono i fosfolipidi. Questi sono i principali componenti delle membrane cellulari, spiega il dottor Lauralee Sherwood nel suo libro “Fisiologia umana”. Come trigliceridi, sono costituiti da un gonfiore di glicerolo. Contengono anche due acidi grassi e una piccola molecola chiamata fosfato. La produzione di un fosfolipide prevede la connessione di ciascuno degli acidi grassi e del gruppo fosfato al globulo di glicerolo attraverso la sintesi di disidratazione.

Il contrario della reazione di sintesi della disidratazione è chiamato idrolisi, che significa letteralmente “scissione con l’acqua”. Quando si rompono i trigliceridi dal cibo, bisogna separare due degli acidi grassi dalla spina dorsale del glicerolo. Ciò richiede l’acqua, poiché la reazione di idrolisi ripropone due atomi di idrogeno e un atomo di ossigeno – una molecola d’acqua, in sostanza – attraverso il legame tra glicerolo e ogni acido grasso in una molecola di trigliceridi. La dipendenza della digestione dall’idrolisi è uno dei motivi che il tratto digestivo richiede all’acqua di funzionare.

Sintesi di disidratazione

trigliceridi

I fosfolipidi

Idrolisi